Atrani

Atrani

Atrani, il più piccolo comune italiano per superficie, appartiene alla Costiera Amalfitana, è situato a circa 700 metri da Amalfi, rientra nel club dei borghi più belli d’Italia. Grazie alla sua posizione è considerato punto strategico per chi vuole visitare tutta la Costiera Amalfitana.

Nasce lungo la valle del fiume Dragone, è l’unico paese della Costiera Amalfitana a conservare le caratteristiche di un borgo di pescatori, lo rendono unico i suoi vicoli stretti, le casette costruite vicino alla spiaggia per poi arrampicarsi sulle colline, il centro del paese si racchiude attorno ad una fontana.

Scopriamo il paese più piccolo d’Italia

Al tempo del Ducato di Amalfi, Atrani era gemellata con Amalfi e sede degli aristocratici. Il borgo era più esteso dell’attuale e protetto da maestose fortificazioni che delimitavano il paese. Occupò una posizione rilevante per lo sviluppo economico e sociale del ducato, grazie alle fabbriche di tessuti e pastifici.

Nel borgo di Atrani, si dava notevole importanza alla vita religiosa, si contavano circa 300 strutture di culto tra chiese e cappelle private. Nel 1343 un maremoto pose fine allo splendore di Atrani sommergendo quasi tutto il litorale.

Atrani

La storia di Atrani

La  poca distanza di Atrani da Amalfi  ha mischiato le sorti delle due cittadine che si sono spesso confuse e ancora oggi si fa fatica a vederle come realtà distinte.

Durante il periodo della Repubblica Amalfitana il comune di Atranum fece parte della confederazione con il  ruolo di città gemella. Terminata l’era della repubblica Amalfitana fu inglobata nei territori normanni dell’Italia meridionale. I pisani la saccheggiarono nel XII secolo causandone la parziale distruzione.

Atrani nel’200

Nel 1222 San Francesco d’Assisi attraversò la Costiera Amalfitana e sostò ad Atrani dove il suo grande carisma infervorò a tal punto gli atranesi che molti si fecero suoi seguaci.

Sempre poco propensa ad accettare la dominazione normanna prima e sveva poi Atrani fu occupata da una guarnigione di mercenari per ordine di Manfredi nella seconda metà del duecento.

Il seicento è il secolo della morte nera, la peste nel 1643 mette a dura prova Atrani e la chiesa di San Michele venne usata per seppellire gli appestati.

Eventi, folklore, tradizioni

  • Festa della Santa Patrona Maria Maddalena (22 luglio ed ottobre)

    Processione tradizionale della statua della Santa a cui gli atranesi innalzano la loro gratitudine per la liberazione dai mercenari di Manfredi. Il piatto tradizionale atranese per questa festa è il sarchiapone, una zucca verde cotta nel forno e farcita con carne e formaggio.

  • Regata Storica delle Repubbliche Marinare (ogni 4 anni a giugno)

    Manifestazione di rilievo nazionale che vede una competizione tra imbarcazioni battenti bandiera di una delle quattro principali repubbliche marinare nate sul territorio italiano ovvero: Amalfi,Pisa, Gevova e Venezia.

  • Sagra del Pesce Azzurro ed alici (agosto)

  • Festività della Madonna del Carmine (agosto)

  • Matrimonio ducale

    Rievocazione storica in costume del matrimonio tra Sergio, figlio del duca di Amalfi Giovanni I e nipote del duca Mansone I, e Maria, figlia del principe di Capua e Benevento Pandolfo II. Un evento mondano avvenuto il 26 aprile 1002 nella chiesa di S. Salvatore de Birecto che sugellò una importantissima alleanza tra la potenza amalfitana e la potenza regionale di Capua. Scenografie suggestive e piatti medioevali sono i protagonisti della manifestazione.

  • Festività di Santa Maria del Bando

    Con commemorazione del miracolo della Santa, che salvò gli Atranesi da una terribile alluvione (agosto)

Cosa vedere

Monumenti e bellezze naturali di Atrani

Collegiata di Santa Maria Maddalena

La chiesa fu costruita nel 1274 dagli atranesi per ringraziare la santa a cui si erano votati affinchè li liberasse dai mercenari del nord africa inviati da Manfredi per sedare le rivolte antisveve.

La sua facciata è l’unico esempio di stile Rococò della Costiera Amalfitana. Il campanile a pianta quadrata e la cupola coperta di maioliche la rendono facilmente individuabile anche da chi giunge dal mare. All’interno della chiesa sono esposti numerosi quadri e statue del 700 e dell’ 800.

Chiesa di S. Salvatore de Birecto

Chiesa di S. Salvatore de Birecto: questa chiesa ha un valore storico notevole in quanto ospitava la cerimonia di insediamento del doge della repubblica amalfitana. Infatti il birecto era proprio il cappello simbolo del potere dogale.

Armoniosamente inserita nell’architettura di Atrani, è accessibile tramite una scalinata.Di grande pregio è la porta in bronzo dono di un ricco mercante

Chiesa di Santa Maria del Bando

I primi documenti che parlano di questa struttura religiosa risalgono al XII secolo ma è molto probabile che la sua costruzione fosse più antica . Sorge su una piccola terrazza naturale a circa m 145 s.l.m. e incombe sul paese di Atrani, al punto da essere usato come punto privilegiato per proclamare i bandi. La sua posizione offre una vista di grande suggestione.

Grotta di Masaniello

Accanto alla Chiesa di Santa Maria del Bando è presente la grotta dove, come narra la tradizione, Masaniello si sarebbe rifugiato. Al di sotto della grotta è situata la casa della famiglia materna del capopolo napoletano.

Torre dello Ziro

Il territorio della Costiera Amalfitana è stato dotato di una catena di torri di avvistamento per individuare tempestivamente l’arrivo dei pirati dal mare. La torre dello ziro domina dall’alto un bel pezzo di territorio tra cui anche l’abitato di Atrani.

Leggenda sulla Torre di Ziro

Le persone del luogo ritengono la torre popolata di fantasmi in quanto non si tratta di una semplice torre di avvistamento ma di una prigione che vide rinchiusi Giovanna D’Aragona detta la pazza e i suoi figli ancora piccoli.

Tutti furono imprigionati e trucidati a causa della relazione scandalosa intrapresa dalla donna divenuta vedova del duca di Amalfi con il maggiordomo anche se, molto più prosaicamente, è immaginabile che dietro al delitto vi fossero banali motivi dinastici.

Altri monumenti e bellezze di Atrani

  • Chiesa di S. Maria Immacolata
  • Cappella di San Gertrude
  • Chiesa del Carmine
  • Chiesa di S. Michele Fuori le Mura
  • Fontana moresca (realizzata da Luigi De Bartolomeis)
  • Monastero francescano di Santa Rosalia
  • Grotta dei Santi (una piccola grotta dove sono presenti affreschi)
  • Chiesa dell’Immacolata (ad una sola navata con volta a botte si trova vicino alla Chiesa di San Salvatore de’ Birecto. Al suo interno incassato nel muro si trova  un’urna cineraria romana usata per raccogliere l’acqua).

Come raggiungere Atrani

Il centro di Atrani dista solo 759 metri dal centro di Amalfi , una distanza irrisoria che spesso spinge i turisti a non distinguere i due comuni. La posizione del comune è centrale, per cui facendo base in questo comune si potrà raggiungere rapidamente ogni altro posto della Costiera Amalfitana . Atrani dista circa 19,5 Km dal comune di Vietri sul Mare e 14,6 Km circa la separano da Cetara. 4,6 Km la separano da Maiori e 3,2 Km da Minori.

Ravello, la città della musica, dista circa 5,6 Km, Praiano dista circa 10,7 Km e la vivace Positano dista da Atrani circa 18 Km. La distanza di Atrani da Furore corrisponde a circa 10,2 km e da Conca dei Marini 5,6 km. Infine Atrani dista da Agerola con i suoi splendidi sentieri circa 15 Km.

  • Dove parcheggiare
  • Orario Traghetti da e per la Costiera Amalfitana e le isole di Capri e Ischia
  • Orario treni
  • Orari dei pullmann / autobus
  • Aeroporti vicini e servizio taxi

In breve

  • In auto: bisogna prendere la Strada Statale 163 da Salerno
  • Mezzi pubblici : Linea Sita: Salerno – Amalfi

Orari autobus da e per Atrani

Verifica quali autobus prendere e i rispettivi orari autobus da e per Atrani.

Le Spiagge di Atrani

Vedi quali sono e la pulizia del mare delle spiagge di Atrani

Meteo ad Atrani

Stai venendo o hai in progetto di andare ad Atrani? Controlla che tempo fa ad Atrani

Ristoranti ed hotel ad Atrani

Arrivati alla piazzetta di Atrani troverete dei piccoli ristoranti con piatti tipici  a base di pesce,  la qualità è ottima perché il pesce è pescato in loco. Anche gli hotel e i B&B i loro prezzi sono concorrenziali grazie alla posizione di Atrani che non è centrale ma vicino al centro di Amalfi raggiungibile anche a piedi.

Foto di Atrani

Un paesaggio da favola, fra mare, terra e montagne. Guarda le foto di Atrani, ne scoprirai la bellezza!

Left Menu Icon
MENÙ ☞
Assign a menu in the Left Menu options.
VAI ALL'INIZIO