versione spagnola versione anglo-americana German Version versione inglese Versione italiana





News dalla Costiera amalfitana

Speciale S. Valentino in Costiera amalfitana

happy-valentines-day-2010

Manca poco alla festa degli innamorati corri a trovare il tuo rifugio d’ amore non accontentarti della classica scatola di

Continua a leggere...

Noleggio con conducente costiera amalfitana per S. Valentino

1

Se desiderate venire in costiera amalfitana con il treno(conviene in quanto in poche ore con l’ alta velocità si arriva)

Continua a leggere...

Muse al Borgo, da venerdì 22 ad Atrani.

flayer-atrani-muse-al-borgo-680x365

Atrani, come scrive il motore di ricerca viaggi Skyscanner, inserendo questa piccola “perla” della Costa d’Amalfi tra i venti paesi

Continua a leggere...

Guida alla costiera amalfitana

guia-de-turismo

Consigli per una vacanza in Costiera amalfitana Gentile navigatore hai deciso dove andrai in vacanza ? Se preferisci trascorrere la

Continua a leggere...

Pieno di turisti nel periodo natalizio in costiera amalfitana

Amalfi_19

Ancora una volta la costiera amalfitana realizza un pieno di turisti. Questa volta è il periodo natalizio che ha propiziato questo

Continua a leggere...

Hotel che offrono il cenone di capodanno in costiera amalfitana

foto-macchina-santa lucia

Trascorrere la fine del 2015 ed accogliere il nuovo anno in costiera amalfitana è la scelta giusta. I profumi, gli

Continua a leggere...

Furore bed and breakfast

Terra Furoris è l'antico nome di tutta la zona, così definita per l'assordante sciabordio del mare nelle notti di tempesta. Infatti Furore è costituita dal piccolo borgo posto all'interno dell'omonimo fiordo, sulla riva del mare e dalla parte alta sviluppatasi lungo le pendici dei monti Lattari (il paese, con le sue case disseminate lungo il costone, è praticamente "invisibile" per chi viaggia lungo l'amalfitana).

Fiordo di Furore - visto dall'interno - Costiera amalfitanaPossiede una "forma" urbana caratterizzata dall'assenza, quasi totale, di slarghi e piazze. I due siti sono collegati da una lunghissima scalinata, realizzata nel periodo della Repubblica Marinara, grazie alla quale le merci che giungevano per mare venivano trasportate "a spalle" verso il borgo superiore.
Questa profonda spaccatura, che s'incunea lungo la costa, crea un panorama quasi dolomitico, rotto tuttavia, dalle cristalline acque del Tirreno, le cui onde si infrangono sul breve bagnasciuga. Un tempo tale insenatura era la dimora di pescatori, abbandonata successivamente, è oggi in via di recupero. Il fiordo si raggiunge percorrendo la strada statale 163 che da Amalfi porta verso Positano;  dopo aver oltrepassato la Grotta dello Smeraldo, la strada comincia a scivolare verso il mare; poi una curva ed una breve galleria precedono la meraviglia della natura, "il fiordo di Furore".

Fiordo di Furore - antico insediamento di pescatori - Costiera amalfitanaIl vallone di Furore, è uno dei piu' pittoreschi fiordi di Italia, dove si puo' ammirare un meraviglioso paesaggio che ben si inserisce nello scenario della costiera amalfitana. Numerose sono le gole che tagliano l'enorme massa montagnosa che precipita a mare; questa, denominata "lo schiato"dal nome di un torrente che "animava" una fabbrica di carta e un mulino, e' senza dubbio la piu' caratteristica con il villaggio di pescatorim semiabbandonato e con il braccio di mare che si insinua profondamente sotto il ponte della carrozzabile e che presenta colorazioni meravigliose. Il paese posto a metri 300 sul livello del mare e' raggiungibile mediante un sentiero in parte a gradini e presenta tre chiese interessanti.La chiesa di S. Michele arcangelo e' a tre navate di cui le laterali, coperte da volte a crociera di sesto acuto. Vi sono quattro cappelle intercomunicanti con la navata centrale madiante archi ogivali ed e' rischiarata da monofore archiature. Il campanile, posto davanti alla porta d'ingresso, presenta monofore per ogni piano, la cella cilindrica coperta da una piccola cupola.

La chiesa di S.Giacomo e' anch'essa a tre navate, quella centrale - con colonne in marmo bianco venato e capitelli a tronco di cono capovolti, che sorreggono archi a tutto sesto - e' coperto da tetto, mentre quelle laterali da volte a crociera. Il campanile a piu' piani, su cui si aprono monofore, divisi da leggere cornici aggettanti e' sormontato da una cuspide rivestita di maiolica.

La chiesa di S. Elia e' ad unica navata fiancheggiata da cappelle. L'ingresso e' nel pianterreno del campanile e presenta la volta a crociera. Rimodernata nel 1474 presenta un pregevole trittico del pittore Angelo Antonelli, datato 1479 e rappresentante la Vergine in trono con ai lati S. Elia e S. Bartolomeo, che testimoniano l'ingresso in Campania della civilta' "prospettica" di origine francescana.

 
Il Nespolo - B & B L'eco dell'800 - B & B
Il Nespolo bed and breakfast - Furore - Amalfi coast
Posto su una altura della costa amalfitana dove la terra precipita e dirupa in un cielo capovolto, che nelle notti serene
L'eco dell'800 - Bed and Breakfast - Furore
Antica struttura ottocentesca, circondata da un ampio agrumeto, coltivazione tipica della Costiera amalfitana.
       
Roccia Fiorita - B & B  
Roccia Fiorita - Bed and Breakfast - Furore - Costiera amalfitana
Roccia Fiorita è a Furore, cittadina vicinissima ad Amalfi, Ravello, Positano e alle altre località della Costiera Amalfitana