Raito

Raito

Raito si trova vicino a Vietri sul mare e sorge su un colle, dall’alto del quale domina il Golfo di Salerno.

Il nome “raito” significa in latino baciato dal sole e infatti la sua posizione lo rende un luogo esposto al sole per tutte le ore del giorno.

Da qui potrete ammirare panorami magnifici e l’infinita bellezza del mare.

Raito è un vero e proprio paradiso naturale immersa tra il blu del mare ed il verde della natura.

Il paese non ha strade, ma delle “scalinate” che lo rendono caratteristico, in quanto sono le uniche “vie” per girare e visitare il posto. Borgo panoramico, tranquillo e paradisiaco lontano dal caos cittadino.

Raito: monumenti e cose da vedere

 “Raito, salus infirmorum” cioè Raito beneficio per i malati, questa la scritta che accoglie i visitatori mentre si giunge verso questa piccola frazione.

Appena giunti al borgo vi troverete ad ammirare Villa Guariglia, l’attrazione principale di Raito diventata famosa con la Fiction Rai “Capri”, dove prendeva il nome di “Villa Isabella”.

Guariglia era il suo proprietario, un nobile, ambasciatore d’Italia che ne volle fare un centro di studi. Durante la guerra diventò la residenza del re Vittorio Emanuele III di Savoia. Nelle sue stanze oggi vi è il museo della Ceramica Vietrese, dove si possono ammirare le produzioni della zona, un viaggio tra le opere ceramiche più belle degli artigiani vietresi che hanno tramandato questa tradizione.

Un settore del Museo inaugurato nel 2001 è quello dedicato alle riggiole, mattonelle in ceramica dipinte a mano, prodotte artigianalmente nella Costiera Amalfitana per rivestire pavimenti e pareti delle abitazioni.

Da vedere anche il magnifico parco della villa, con la sua terrazza a cui fa da cornice il mare e un panorama mozzafiato.  Ogni anno vengono ospitati convegni, mostre e spettacoli e la musica riaccende e fa vivere questo splendido palazzo ricco di storia.

Da non perdere il Concorso Pianistico Internazionale “Costa Amalfitana” ed i “Concerti d’estate”, entrambi eventi che attirano molti turisti e appassionati.
Indirizzo: Via Nuova Raito – 84019 Raito di Vietri sul Mare (SA)
Orario di apertura (chiuso lunedì): feriali ore 8,30/15,30 – domenica ore 8,30-13,00
Ingresso gratuito

Da vedere anche l’unica chiesa di Ravello, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, risalente al XV sec. costruita nel 1540, in una suggestiva posizione panoramica sul Golfo.

A tre navate e cupole, con l’altare maggiore, la balaustra ed il pulpito in marmo policromo.

Elemento caratteristico anche il quadro del 500 raffigurante la Vergine delle Grazie. Nella cappella risalente al1727 vi sono custoditi gli affreschi del pittore napoletano Luca Giordano.

Il nome della chiesa è dato dalla statua della Madonna delle Grazie, realizzato a Napoli nell’800 e che sfila per il borgo nel giorno della sua celebrazione.