Sant’Agata sui Due Golfi

Sant’Agata sui Due Golfi deve il suo nome alla sua incredibile posizione geografica che la pone tra il Golfo di Salerno e il Golfo di Napoli.

Sant’Agata sui Due Golfi panorama

Gli amanti del trekking possono osservare lo spettacolare panorama dei due golfi dal Monte Comune, chi invece preferisce la vita comoda ma non vuole rinunciare a questo spettacolo  può recarsi presso il Monastero delle Monache Benedettine nei pressi dell’abitato del borgo.

Sant’Agata sui Due Golfi si trova in posizione centrale tra la Penisola sorrentina e la Costiera amalfitana, amministrativamente appartiene alla provincia di Napoli e al comune di Massa Lubrense, (da cui dista circa 6 km), ma è anche molto vicina a Positano, (da cui dista circa 11 km).

La costa che fa riferimento a questo piccolo borgo appartiene alla Costiera Amalfitana ed è un vero paradiso per i bagnanti che in barca raggiungono gli angoli più caratteristici.  La spiaggia più famosa è Marina di Crapolla che può essere raggiunta o  via mare o utilizzando un lungo sentiero con tantissimi scalini che porta al fiordo utilizzato in passato come porto naturale.

Cosa visitare

Sin dall’800 il turismo rappresenta una delle principali attività di questo borgo e accoglie viaggiatore che da tutto il mondo vengono per godersi la vista dei due golfi e dell’isola di Capri che è veramente vicina e ben visibile.  Poiché non di soli panorami si vive i santagatesi sanno ingolosire i visitatori con la loro ricca tradizione gastronomica e con il buon vino prodotto da queste terre situate tra il mare e i monti.

La chiesa di Sant’Agata (in realtà è dedicata alla Madonna delle Grazie)  è certamente il monumento di maggior pregio del paese. Al suo interno è contenuta la statua di Sant’Agata e un prezioso altare con intarsi in marmo e madreperla.  Di pregio sono anche i numerosi dipinti risalenti al XVII secolo d.C.

Mappa