Ritorna il Presepe Vivente Agerola

Img
Presepe Vivente Agerola da trentuno edizioni ravviva il centro storico di Campora. Campora è una bella frazione del comune di Agerola, la rappresentazione si terrà nei giorni 16, 26 e 30 dicembre 2018 e il 4 gennaio 2019, dalle ore 16.30 alle ore 21.30. È prevista la presenza di oltre 200 figuranti impegnati a far rivivere uno dei giorni più importanti della storia occidentale. È qui che sarà possibile vedere i pastori, Giuseppe e Maria in stile presepe del 700, il presepe napoletano più diffuso in tutto il mondo.

Foto e video delle scorse edizioni del Presepe Vivente Agerola

Qui puoi vedere le e foto e i video delle scorse edizioni. Sono disponibili sulla pagina Facebook ufficiale “Presepe Vivente Agerola”. Segui la pagina per rimanere aggiornato, si tratta di una rappresentazione diversa ogni anno. Ogni dettaglio è riprodotto minuziosamente. A rendere la manifestazione magica è l’aria di fede e felicità che si respira in questo momento natalizio.

Presepe Vivente Agerola

Come arrivare

Presepe Vivente Agerola Informazioni

Presepe Vivente Agerola – Informazioni Utili

Il centro storico di Campora è una frazione di Agerola. Per arrivare in questo caratteristico e suggestivo borgo avete varie possibilità:
  • In auto Agerola dista circa 24 km dall’Autostrada A3 Napoli-Salerno, con uscita al casello di Castellammare di Stabia. Proseguire poi sulla Strada Statale n.366 per Agerola, fino al bivio di Gragnano.
  • In treno La stazione delle Ferrovie dello Stato più agevole è quella di Napoli, a circa 45 Km dal centro. Il collegamento è assicurato dal servizio della Circumvesuviana di cui Castellammare di Stabia ha una stazione sulla linea Napoli-Sorrento. Sono previsti collegamenti giornalieri per Napoli, Pompei scavi ed Ercolano scavi. Ci sono 38 corse giornaliere sia nell’orario estivo che invernale.
  • In aereo L’aeroporto più vicino è Napoli-Capodichino
Per una mappa dettagliata del percorso, vi invitiamo a visualizzare questo link di Google Maps. Tramonti, Patrimonio Mondiale dell’Umanità
MENU